corda su barca

Vacanze in barca a vela in Grecia fra le isole del Dodecaneso

Se volete trascorrere delle vacanze in barca a vela in Grecia e navigare fra le isole greche alla scoperta di storia, cultura e scenari da sogno, potrete vedere posti che normalmente sono impossibili da esplorare via terra e panorami dalla bellezza travolgente.

La Grecia comprende circa 3000 isole, più o meno estese, ma di queste solo 127 sono abitate. Pertanto, gli itinerari possibili da intraprendere per le vostre vacanze in barca a vela in Grecia sono moltissimi, ma uno dei più affascinati è quello che vi condurrà fino a lambire le coste turche, alla scoperta delle isole del Dodecaneso, nell’Egeo. Di quest’arcipelago fanno parte oltre 163 isole e isolotti, spiagge incantevoli e meravigliose calette, oltre a tante aree marine attrezzate e numerosi porticcioli in cui attraccare per godere delle bellezze del luogo.

Generalmente la partenza ha luogo dall’isola di Kos, in quanto è situata in una posizione strategica che la mette in comunicazione con numerose isole, sia verso nord che a sud. La crociera inizierà in direzione di Leros, una meta ancora poco frequentata dal turismo internazionale, e ricca di spiaggette naturali dalla bellezza ancora intatta, fra cui Agia Marina, Xirocambos e quelle situate nella baia di Gournes, dove si trova anche l’incantevole chiesetta di Ag. Isidhoros. Tornando in barca si prosegue fino ad Akri, un tranquillo porticciolo nell’arcipelago delle isole Lipsi, caratterizzato dalle classiche casette bianche con le finestre e le porte tinte di blu, lo stesso colore che in questo punto assume l’Egeo.

Grecia in barca a vela: fra storia, devozione e splendide spiagge

Dopo una breve veleggiata verso Patmos, non sarà possibile lasciare quest’isola incantata senza prima aver visto alcuni dei suoi maggiori punti d’interesse come il monastero di San Giovanni, a Choras. Si narra che fu proprio qui che il discepolo di Gesù scrisse l’Apocalisse dopo essere stato esiliato dai romani. Fra Chora e Skala, inoltre, si trova la cosiddetta “caverna della rivelazione“, luogo in cui San Giovanni ebbe la sua visione. L’isola, a parte i moltissimi edifici religiosi, è ricca anche di spiagge magnifiche, come quella di Grigos, di Psili Ammos e di Diaofti o il lunghissimo litorale di Kambos, orlata da verdi alberi che fanno da cornice a un limpido mare turchese. Lasciata l’isola di Patmos, ci si potrà dirigere nuovamente verso Leros, ma stavolta ormeggiando a Lakki, il porto più esteso e sicuro di tutto il Dodecaneso.

La prossima tappa delle vacanze in barca a vela in Grecia sarà verso sud dove, costeggiando la montuosa Kalymnos, si raggiungerà la piccola Pserimos, una delle ultime isole dell’arcipelago prima di entrare in acque turche. Non molti ne conoscono l’esistenza e si potrebbe definire più un atollo che un’isola, ma il suo fascino straripante, l’accoglienza calorosa dei suoi abitanti (poco più di 130) e i panorami mozzafiato della costa, fanno di questa minuscola “isola che non c’è“, il posto ideale per fermarsi e lasciarsi cullare dall’atmosfera sublime delle isole greche.