grotta azzurra a capri

Capri, Pablo Neruda e le meraviglie da ammirare sul posto

Capri è una delle isole più caratteristiche presenti all’interno del territorio italiano. Meta turistica che ogni anno attira migliaia e migliaia di turisti che desiderano immergersi nel clima piacevole e nelle tradizioni del posto. Un luogo che negli anni ha attirato anche personalità celebri, basti pensare al soggiorno di Pablo Neruda sull’isola che fu ispiratrice di alcuni versi delle sue opere. Per fare un itinerario di un giro sull’isola di Capri, si può partire da un primo giro bellissimo dell’isola via mare. Questo è possibile arrivando sull’isola in mattinata, così da ammirare i colori più belli della natura e del mare. Una volta che si sbarca sull’isola, a Marina Grande per la precisione, qui si può acquistare un biglietto per il giro dell’isola in mare con tappa obbligata presso la Grotta Azzurra e i Faraglioni. Si tratta di due attrazioni naturali che si trovano a Capri e che sono di una bellezza unica: suggestiva la Grotta Azzurra in cui si può entrare ed ammirare il colore spettacolare, oltre ai giochi cromatici che si formano con la luce. soggiorno a Capri di Neruda

Terminato il giro dell’isola via mare, si potrebbe pensare ad una tappa nel punto più alto dell’isola di Capri, ovvero il Monte Solaro. Questo è raggiungibile mediante la seggiovia che si trova ad Anacapri, il comune più esteso dell’isola. Si tratta di un’esperienza piacevole e che, in caso di bella giornata, permetterà di ammirare un paesaggio incredibile. Se la giornata è abbastanza chiara, sarà anche possibile ammirare le isole vicine e soprattutto il Golfo di Napoli in lontananza. Sono disponibili anche diverse escursioni sul monte per poter ammirare la bellezza della flora e della fauna del posto. Chi si trova sul Monte Solaro non potrà perdersi anche la bellezza dell’Eremo di Cetrella per poi godersi tranquillamente la discesa a piedi. Tappa obbligata deve essere fatta anche alla Villa San Michele, uno dei posti più ricchi di storia di Anacapri. In particolare, questa era la residenza di un medico svedese, Axel Muthe il quale agli inizi del ‘900 la usava come dimora posto per le sue vacanze.

La particolarità di questo posto è legata al fatto che è un museo oggi e che permette di ammirare una serie di opere dell’età romana e reperti storici di grande prestigio. Questo perché il dottore svedese volle la sua villa proprio in corrispondenza di dove furono rinvenuti resti di una antica villa romana, utilizzando ciò che trovava come decorazioni che oggi possono essere ammirate. Immancabile anche una sosta nella celebre Piazzetta di Capri dove sono stati girati diversi film celebri e dove si possono gustare specialità ed il classico caffé del posto.

Proprio per quanto riguarda le specialità enogastronomiche, Capri offre un’ampia scelta: tantissimi i ristoranti presso cui gustare piatti tipici e prelibati. In particolare, si potrebbe assaggiare un piatto di ravioli capresi, ripieni di maggiorana, parmigiano e caciotta secca e conditi con del sugo fresco. Anche gli scialatielli sono una specialità per quanto riguarda i primi, mentre per chi ama il pesce, si può gustare dell’ottima pezzogna all’acqua pazza, pesce tipico della zona, o anche dei gamberetti. Immancabile ovviamente anche la pizza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile usare questi HTML tags e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i class=""> <q cite=""> <s> <strike> <strong>