Lila e le 9 piante del desiderio, di Merwin Bargot

Mettetevi nei panni di una trentaduenne che fa la pubblicitaria. Sposatevi, non fate figli e separatevi da vostro marito dopo soli quattro anni. Anzi, divorziate direttamente, anche se in Italia non è ancora possibile. Come reagireste al fallimento del vostro idilliaco matrimonio?

Lila, la protagonista di Lila e le 9 piante del desiderio, ha reagito abbastanza bene,  a quanto pare.

Si è trasferita in un appartamento nuovissimo, quadrato, con le pareti bianche e il pavimento in legno. E’ andata dal fioraio più sexy di New York e ha comprato l’uccello del paradiso, una pianta tropicale che decora la sua casetta e le tiene compagnia. Poi, come tutte le single della grande mela, ha conosciuto altri uomini; due di loro le hanno confidato il segreto delle nove piante magiche, quelle che soddisfano i desideri di chi le possiede. Pur di trovarle, Lila è disposta ad andare in Messico, dove sembra che le piante si trovino.

Una giovane single pienamente inserita nel mondo del lavoro, una città che fa da sfondo alle migliori serie televisive rosa del momento, un uomo grezzo ma affascinante e un bel po’ di magia condiscono questo romanzo che sicuramente farà sognare molte di noi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile usare questi HTML tags e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i class=""> <q cite=""> <s> <strike> <strong>